Hai già provato i prodotti MJ? Scoprili qui
11 Gennaio 2018 | Beauty Vintage

Mascara: dagli anni ’10 a oggi un evergreen nella routine di bellezza delle donne

Mascara dagli anni ’10 a oggi un evergreen nella routine di bellezza delle donne

Photo by Picsofcelebrities.com

Il primo mascara fu creato a fine ‘800, ma è negli anni ’10 che la moda delle ciglia lunghe e folte si diffuse in tutto il mondo occidentale, portando ad affinare le tecniche produttive e facendo sì che il mascara divenisse un cosmetico irrinunciabile per tutte le donne.

Dal primo mascara Maybelline a oggi

Il termine mascara proviene dall’italiano maschera anche se molti sostengono che derivi a sua volta dall’arabo maschara o mascharat che significa buffonata o burla. Com’è noto, il mascara è chiamato anche rimmel, nome che prende origine dal suo inventore Eugene Rimmel, il quale nel 1860 lanciò il prototipo di questo longevo cosmetico la cui formula venne migliorata dai suoi figli, ereditieri del fortunato impero cosmetico.

Oltreoceano, nel 1913 a Chicago, una ragazza di nome Maybel Williams pare si fosse innamorata di Chet Hewes, già promesso sposo a un’altra ragazza. Il fratello della giovane donna, per aiutarla a conquistare il suo amato, realizzò per lei un prodotto che fosse in grado di enfatizzare il suo sguardo mettendo alla prova le sue conoscenze di chimica e farmaceutica. Quell’uomo era Thomas Williams, fondatore della Maybelline che negli anni ’10 assemblò per la prima volta carbone in polvere e vasellina ottenendo un panetto che chiamò appunto mascara. L’applicazione non era affatto semplice proprio perché era necessario servirsi di uno spazzolino bagnato che andava intinto nel panetto di vasellina e carbone. Solo parecchi anni dopo venne inventato il mascara in tubetto nella moderna confezione che utilizziamo tuttora.

Prima di arrivare alle formulazioni di oggi, il mascara, insieme a tanti altri prodotti per il make-up e la skincare, ha rappresentato non soltanto un espediente di bellezza, ma anche un terribile veleno. Infatti, negli anni ‘10 del Novecento, impazzata la moda delle ciglia voluminose e lunghe, si diffusero alcuni marchi dopo il boom delle due case cosmetiche che diedero il via alla produzione del mascara. Tra queste, la Lash Lure fu accusata dalla Food and Drug Administration di aver provocato danni ad almeno sedici donne che divennero cieche o che addirittura morirono a causa della tossicità del catrame di carbone utilizzato per assemblare i loro mascara.

Ciglia finte all’Instagram

La moda per le ciglia folte e lunghe fu tale che negli anni ’10 furono inventati non solamente il mascara, ma anche le ciglia finte! Pare che l’idea si venuta al padre del cinema americano David W. Griffith per conferire allo sguardo delle attrici dei suoi film più espressività. Questa invenzione impiegò quasi quindici anni prima di entrare a tutti gli effetti nel mercato cosmetico, mentre oggi le ciglia finte spopolano soprattutto grazie alle influencer e alle celebrity di Instagram che sfoggiano un look non propriamente naturale, ma sicuramente d’impatto.

Beauty routine serale per la salute delle ciglia e della pelle

Il mascara e la moda per le ciglia voluminose sono dunque una costante nella storia del make-up, ma non sempre il trucco è sufficiente a rendere il nostro aspetto più gradevole. Prima di tutto, infatti, è fondamentale dedicarsi alla cura del proprio viso in modo da ottenere una base fresca su cui poi applicare il make-up.

Per ottenere una pelle sana e preservare la sua bellezza è bene rimuovere ogni traccia di trucco prima di andare a dormire. Allo stesso modo, le nostre ciglia per restare folte e lunghe hanno bisogno di essere curate ogni giorno. Andare a dormire truccate, è una delle peggiori abitudini sia per la pelle che per le ciglia. I resti di trucco impediscono, infatti, il loro naturale processo di ossigenazione provocandone la caduta e inibendone la ricrescita. Ecco perché, ogni sera prima di andare a dormire è importante dedicare del tempo alla rimozione completa del trucco prima con uno struccante e dopo con un gel detergente viso delicato e a base di oli naturali dall’azione purificante. Per evitare di staccare delle ciglia o stressarle con movimenti bruschi è bene appoggiare per qualche secondo il dischetto di cotone imbevuto con lo struccante per poi muoverlo delicatamente dall’alto verso il basso senza strofinare.

In questo modo, le ciglia hanno la possibilità di respirare durante le ore in cui dormiamo, rinvigorendosi e preparandosi al meglio per la giornata successiva. Un ulteriore tocca sana per rinforzare le ciglia e farle crescere rapidamente è l’applicazione dell’olio di ricino puro al 100% o dell’olio di oliva con un cotton fioc o con uno scovolino pulito, passandolo sulle ciglia come fosse un mascara, anche tutte le sere prima di andare a dormire. Esattamente com’è importante idratare la pelle, anche per la bellezza e la salute delle ciglia è fondamentale prendersene cura compensando gli stress causati dagli agenti esterni – come lo smog e il trucco – con sostanze nutrienti e idratanti in grado di donare alle ciglia il nutrimento di cui hanno bisogno.