Hai già provato i prodotti MJ? Scoprili qui
10 aprile 2018 | Beauty Vintage

Trucco anni ’50: il vero protagonista è l’eyeliner

Trucco anni ’50: l’eyeliner

Photo by blogspot.com

Come abbiamo visto nello scorso approfondimento dedicato al trucco ispirato alle dive del cinema, durante gli anni ’50 il vero e indiscusso prodotto di bellezza per tutte le donne era uno solo: l’eyeliner!

 

Gli anni ’50 oggi sono tornati davvero di moda, tanto che la maggior parte delle collezioni di make-up ma anche delle sfilate tentano di rivisitare lo stile di quell’epoca. Anche le star amano profondamente lo stile di questi anni del ‘900: Olivia Palermo, ad esempio, porta spesso un trucco in pieno stile anni ‘50 come anche Lana Del Rey che ha fatto del suo stile anni ‘50 un vero e proprio tratto distintivo.

Il vero re del trucco anni ‘50 è indubbiamente l’eyeliner che permette di delineare sopra gli occhi una linea nera seducente e sensuale che svirgola verso l’esterno allungando lo sguardo. Questo particolare trucco conquistò le donne di ogni categoria d’appartenenza, non solo le dive del cinema come Marilyn Monroe, Elisabeth Taylor e Brigitte Bardot, ma anche le donne comuni che volevano emulare i loro idoli ed essere sempre belle e alla moda.

Segreti di bellezza: l’eyeliner, il migliore amico di ogni donna

Durante gli anni ’50 del ‘900 lo stile delle donne è volto al raggiungimento della femminilità estrema, assolutamente in contrasto con lo stile rigoroso del periodo della guerra degli anni ‘40.
Grazie al ritrovato benessere economico si sviluppano nuovi stili e nuove mode sia per quanto riguarda l’abbigliamento che il trucco.
Il modello di donna di quest’epoca diventa quello della perfetta moglie e casalinga, che però sa anche essere sexy e provocante. Il tutto si traduce nella famosa dicotomia Jackie-Marilyn, che veniva sfruttata anche a livello pubblicitario.

Per quanto riguarda il trucco, l’eyeliner fu uno dei protagonisti del decennio. Esso veniva applicato sulla parte superiore delle palpebre come una lunga coda che svaniva alla fine degli occhi allungandoli. Il più utilizzato era l’eyeliner nero, anche se venivano utilizzati anche quelli di colore grigio, blu scuro, verde e marrone, che conferiva allo sguardo una profonda sensualità come quello di Marilyn Monroe.

Prima del passaggio della seducente linea nera, tuttavia, la palpebra andava preparata (e va preparata ancora oggi) con un ombretto panna opaco: il bianco infatti aiutava a far risaltare le linee scure. Una cosa che le donne degli anni ’50 non dimenticavano mai era la codina finale che seguiva la linea delle ciglia inferiori.

Anche se l’utilizzo dell’eyeliner ha spopolato soprattutto durante questo decennio, questo prodotto di bellezza è forse il cosmetico più antico. Pare infatti che la prima utilizzatrice dell’eyeliner sia stata Cleopatra, nell’antico Egitto, e che successivamente non sia mai stato abbandonato dalle donne delle epoche successive.

Niente valorizza e intensifica lo sguardo come l’eyeliner: per questo motivo le donne degli anni ’50 che volevano interpretare il ruolo di angelo del focolare e allo stesso tempo diavolo tentatore lo utilizzavano come nessun altro prodotto cosmetico.

Cura della pelle del viso durante gli anni ‘50

Durante gli anni ’50, visto anche il crescente benessere economico, le donne facevano grande attenzione alla cura della pelle. Come sappiamo il trucco può anche fare miracoli, ma senza una pelle ben curata il risultato non sarà mai soddisfacente.

Come abbiamo appena visto, durante gli anni ’50 la donna torna tra le mura di casa diventando l’apologia della moglie e della madre perfetta. Perfezione non solo della condotta ma anche della pelle. L’imperativo categorico era l’uniformità dell’incarnato, bianco d’inverno e dorato d’estate. Per questo motivo utilizzare creme idratanti era all’ordine del giorno.

L’idratazione della pelle era fondamentale per mantenerla in salute; inoltre visto il grande utilizzo dei prodotti di make-up la crema aveva anche lo scopo di salvaguardare la pelle dagli agenti aggressivi.

A farci comprendere ancora di più il ruolo fondamentale svolto dal trucco in questi anni è il fenomeno della vendita di cosmetici porta a porta. È di quegli anni il boom nel settore bellezza riscosso da Avon, che fu una delle prime aziende a inaugurare questo tipo di vendita.

Come ricreare un trucco anni ’50 e valorizzare l’uso dell’eyeliner

Come abbiamo già anticipato ad inizio articolo il trucco anni ’50 è rimasto immortale all’interno della storia del beauty. Oggi sono tantissime le star, come Dita Von Teesse o Katy Perry, che si ispirano a questi anni per sfoggiare un make-up vintage ma di classe. Ecco quali sono i passaggi fondamentali per realizzare un trucco anni ’50:

  • Uniformare il colorito con il fondotinta: la prima cosa da fare, dopo aver utilizzato una buona crema idratante per il viso, è uniformare l’incarnato con il fondotinta. L’effetto finale dovrà essere di pelle di porcellana: perfetta e senza imperfezioni ma soprattutto senza stacchi di colore.
  • Utilizzare la cipria per fissare il fondotinta: il passo successivo è fissare la base con una cipria trasparente per evitare di modificare il colore della pelle.
  • Servirsi di una base per gli occhi: negli anni ’50 esistevano solo colori opachi e tenui, per questo è bene utilizzare come base un ombretto bianco o color gesso da applicare su tutta la palpebra mobile.
  • Applicare l’eyeliner ovvero il protagonista assoluto del trucco anni ’50: la linea dovrà essere sottile nella parte interna dell’occhio per poi allargarsi andando verso l’esterno. Oggi a differenza degli anni ’50, per chi non è pratica con il pennellino, esiste l’eyeliner a penna che è decisamente più semplice da applicare.

Per dare maggiore enfasi all’utilizzo dell’eyeliner è opportuno utilizzare anche il mascara oppure fare ricorso a delle ciglia finte. Seguendo questi piccoli consigli avrete un trucco anni ’50 che avrebbe fatto invidia anche alla splendida Marilyn!