Hai già provato i prodotti MJ? Scoprili qui
7 novembre 2018 | Estratti vegetali in cosmesi

Cosmetici a base di carbone vegetale: il trend che arriva dall’Oriente

Cosmetici a base di carbone vegetale
Il trend del carbone vegetale a servizio della bellezza arriva dall’Oriente, dove le sue virtù sono note da secoli. Il carbone vegetale più pregiato è quello che si ottiene dal legno di bambù, il cosiddetto “diamante nero”, e oggi è utilizzato per diversi prodotti cosmetici.

 

Negli ultimi anni la ricerca di prodotti cosmetici a base di estratti naturali è diventata un vero e proprio trend. Sono sempre di più coloro che, ricercano prodotti privi di ingredienti potenzialmente dannosi per evitare allergie e problemi alla pelle.

Un ingrediente che presenta molteplici virtù per tutto l’organismo, e quindi anche per la pelle, è il carbone vegetale, noto per le sue proprietà benefiche e sempre più usato per la preparazione di maschere e cosmetici. Il carbone vegetale è un ottimo alleato per eliminare impurità dal viso, ma anche un aiuto per rendere la pelle più luminosa.

Scopriamo insieme le sue proprietà e quali sono i cosmetici che le sfruttano maggiormente.

Carbone vegetale: proprietà e benefici per la pelle

Il carbone vegetale, detto anche, carbone attivo o carbone attivato, e conosciuto per le sue proprietà fin dall’antichità, è un antibatterico naturale e un antimicotico ed è un ottimo alleato anche per la pulizia della pelle.

Il carbone vegetale si ricava da legni particolari come quello di betulla, salice e pioppo ma anche dai gusci della frutta secca. Il più poroso e di miglior qualità si ricava dal legno di bambù o dai gusci di noce di cocco.

Il carbone è un ottimo detossinante che purifica l’intero organismo, liberandolo da tossine e impurità. Grazie alla sua porosità attrae e assorbe ogni tipo d’impurità sia dentro l’organismo, sia fuori (pelle, capelli, denti).

Applicato su pelle e capelli, ha una funzione purificante, seboregolatrice e detossinante, perfetto per chi ha pelle grassa o mista, ma anche per chi ha la pelle arida e sensibile e per chi vive in ambienti inquinati da fumo e smog. Attivo e ultra-assorbente, il carbone vegetale è in grado di rimuovere il sebo in eccesso contrastando la lucidità della pelle e donandole un effetto matte.

Cosmetici a base di carbone vegetale

Il carbone vegetale è oggi sfruttato moltissimo dall’industria cosmetica ed è presente in una grande varietà di prodotti.

Il carbone è un ingrediente molto usato nei trattamenti occasionali e d’urto come le maschere per il viso. Questi prodotti che possono essere cremosi, in gel, peel-off o in tessuto, hanno generalmente funzione purificante e sebo normalizzante. Sono particolarmente indicati in caso di pelle impura o grassa, ma possono svolgere funzione detox anche per le pelli sensibili o secche perché, a differenza delle argille, non disidratano la pelle.
Oltre alle maschere esistono anche creme antisebo a base di carbone vegetale: anche queste sono indicate soprattutto per pelli grasse o miste in quanto, regolano la produzione di sebo senza inaridire la pelle. Inoltre, esistono in commercio anche diversi prodotti esfolianti (scrub) che si avvalgono delle proprietà del carbone vegetale per produrre un effetto levigante e depurativo della pelle.

Non solo i prodotti per la pelle contengono questo estratto vegetale molto in voga ma anche quelli per i capelli: shampoo, maschere e gommage a base di carbone vegetale sono indicati soprattutto per contrastare pruriti, forfora e cute grassa.

Infine non potevano non esistere anche prodotti per il make up a base di carbone vegetale. In questo caso il carbone è presente in forma micronizzata in mascara e matite e è sfruttato per il suo colore scuro, ma anche per svolgere un’azione volumizzante e infoltente.

Ricette fai da te a base di carbone vegetale

Per chi ama sperimentare e affidarsi alla cosmesi fai da te esistono diverse ricette di bellezza che si possono fare utilizzando il carbone vegetale. Il carbone vegetale, infatti, si può acquistare in erboristeria e farmacia in forma di compresse o in polvere.

Fare in casa una maschera purificante per il viso anti punti neri è abbastanza facile. È necessario unire una compressa di carbone vegetale polverizzato (o mezzo cucchiaino di polvere) a 8-10 gocce d’acqua. A questo punto bisogna amalgamare il composto fino a raggiungere una consistenza cremosa. Il composto va poi applicato sul viso, evitando occhi e contorno labbra, e lasciato in posa per circa 15-30 minuti (dipende dal tipo di pelle se secca o grassa). Infine è necessario risciacquare la pelle con acqua tiepida e sapone. Il risultato sarà una pelle più liscia e purificata!

Oltre a creare maschere per la pelle è possibile utilizzare il carbone per ottenere un composto sbiancante per i denti. In questo caso basta unire 2 cucchiai di bicarbonato a 2 cucchiai di argilla in polvere, miscelando poi due capsule di carbone vegetale polverizzato. Il composto va poi spazzolato sui denti prima di utilizzare il dentifricio: l’azione del carbone renderà l’alito freschissimo, a prova di bacio!

Se invece si desidera utilizzarlo per la cura di capelli grassi, basta miscelare una capsula di carbone polverizzata allo shampoo e procedere con il normale lavaggio.