Hai già provato i prodotti MJ? Scoprili qui
8 maggio 2018 | Estratti vegetali in cosmesi

Uttwiler Spätlauber: storia e fortuna della mela svizzera dalle proprietà anti-age

La mela svizzera dalle proprietà anti-age
Come dice il detto? Una mela al giorno toglie il medico di torno! Anche se non è proprio così, è innegabile che la mela possieda tantissime proprietà benefiche e per questo motivo oggi viene sfruttata anche a livello cosmetico.

 

La mela è il frutto del melo (Malus domestica), una pianta originaria dell’Asia centrale. Ad oggi è tra i frutti più diffusi e coltivati al mondo, tanto che risulta il più consumato nel nostro Paese dove è presente con circa 2.000 varietà.

La mela contiene diverse vitamine (B1, B2, B3, Folati, Vitamina A e Vitamina C), minerali (sodio, potassio, ferro, calcio e magnesio) e molecole antiossidanti. Tra le varietà di mele più comuni troviamo:

  • mela Fuji;
  • mela rossa (come la royal gala);
  • mela gialla (ad esempio la golden delicious);
  • mela verde (chiamata anche granny smith);
  • mela renetta.

Esiste poi un tipo di mela il cui estratto è particolarmente apprezzato e utilizzato in cosmetica… scopriamo di più su questa varietà.

Uttwiler Spätlauber: caratteristiche di una mela speciale

La natura spesso offre piante e frutti dalle molteplici proprietà benefiche per la pelle e ne è un esempio la mela Uttwiler Spätlauber. Questa mela, coltivata originariamente in Svizzera, è diventata molto rinomata per essere in grado di restare fresca più a lungo delle altre varietà.

Prima che la tecnologia entrasse nella vita dell’uomo, le coltivazioni ritenute migliori erano quelle che offrivano frutti capaci sia di crescere nelle condizioni più avverse sia di mantenersi freschi per lunghi periodi di tempo.
La mela della varietà Uttwiler Spätlauber, risalente al 18esimo secolo, rappresentava alla perfezione questo tipo di coltura dato che era, ed è, in grado di restare fresca più a lungo delle altre varietà.

Vi chiederete, quali sono le caratteristiche di questa mela? Il frutto è aspro e meno appetibile di altre qualità più saporite e succose. Tuttavia, come abbiamo già detto, è più forte e resiste tutto l’inverno senza marcire. Anche l’albero della mela non è particolarmente bello a vedersi, è infatti gibboso e contorto, quasi trascurato. Ma la sua bellezza sta nella sostanza, non nell’apparenza.

Con lo sviluppo delle tecnologie agricole la Uttwiler Spätlauber, a causa delle sue caratteristiche e del gusto non particolarmente piacevole, iniziò a non essere più coltivata. Oggi questa tipologia di mela molto rara è in via di estinzione ma nonostante questo, grazie alla nuova tecnologia di coltura cellulare, è possibile coltivare le sue cellule in laboratorio.

Le proprietà delle cellule staminali vegetali della mela Uttwiler Spätlauber

La capacità di questa mela di conservarsi “giovane” non poteva non essere presa in considerazione dal settore cosmetico.

Le cellule della mela Uttwiler Spätlauber, infatti, sono in grado di invertire il processo di invecchiamento della pelle. Questo è quanto è emerso dallo studio pubblicato dal ricercatore svizzero Daniel Schmidt su “Journal Of Applied Sciences”, secondo il quale il segreto per ringiovanire potrebbe celarsi nelle cellule staminali vegetali del frutto.
Secondo Schmidt il frutto conterrebbe infatti un principio attivo in grado di frenare l’invecchiamento delle cellule epidermiche e aumentare la durata della vita cellulare.
L’estratto di mela Uttwiler potrebbe determinare una reale azione anti-age” afferma Schmidt, secondo cui un prodotto per la pelle con cellule staminali vegetali può eliminare le rughe del viso e ringiovanire la pelle.

In passato la scienza non era in grado di spiegare il motivo di tale prolungata freschezza, ma oggi sappiamo che il segreto della resistenza al deperimento di questa mela è conservato nelle sue cellule. Nella sua buccia, infatti, sono presenti agenti vegetali che proteggono il frutto dallo stress ossidativo e dall’irritazione portata dai raggi UV, e che combattono gli effetti dell’invecchiamento dovuto all’esposizione alla luce solare.

Queste cellule vegetali vengono ricavate dalle gemme o dalle parti terminali delle radici e oggi vengono ricreate e potenziate in vitro.
Le capacità delle cellule staminali vegetali sono diverse:

  • alcune stimolano i fibroblasti della pelle che hanno proprietà antiossidanti;
  • altre sono in grado di proteggere la degradazione di collagene e acido ialuronico;
  • altre ancora sono in grado di potenziare l’autoriparazione della pelle.

Le cellule staminali vegetali dunque proteggono e mantengono le funzioni delle cellule staminali della pelle stimolando la rigenerazione cutanea.

Gli estratti vegetali presenti nelle creme idratanti e sieri anti-età

Esistono diverse tipologie di cellule staminali vegetali, ma test in laboratorio hanno dimostrato che quelle estratte dalla varietà di mela Uttwiler Spätlauber sono particolarmente efficaci nella cura della pelle.

Utilizzare una crema idratante o un siero anti-age a base di cellule staminali vegetali (Malus domestica) è dunque consigliato perché:

  • si tratta di prodotti contenenti principi attivi ed estratti naturali che risultano meno aggressivi verso la pelle;
  • ritardano la senescenza dei tessuti in quanto sono in grado di creare un effetto bio-rivitalizzante paragonato all’attività delle cellule giovani della cute quelle capaci di rinnovarsi;
  • sono in grado di stimolare lo sviluppo cellularesia durante la crescita che nella riparazione dei tessuti danneggiati;
  • proteggono il collagene e l’acido ialuronico (sostanze capaci di fornire sostegno e idratazione) già presenti nella cute;
  • aiutano a difendere la pelle dai radicali liberi presenti nell’aria e indotti dai raggi UVA.