Burro di karité

Burro di karité: contro l'invecchiamento cutaneo

Origine e lavorazione

Il burro di karité si estrae dalle noci prodotte da una pianta legnosa appartenente al gruppo delle Sapotacee, la Vitellaria Paradoxa, che cresce spontaneamente nell’Africa Occidentale e caratteristica delle savane centrorientali.

I frutti del karité, chiamato anche albero del burro, caratterizzati da una grossa bacca di colore verde scuro, sono colti quando il grado di maturazione è completo. Una volta colti, si estraggono le noci di karité, ovvero i semi dal guscio marroncino e internamente costituiti quasi esclusivamente da lipidi. Ciascun frutto contiene dai due ai tre semi che vengono frantumati per separare il guscio dal suo contenuto ottenendo, mediante lavorazione a caldo, una mandorla. In queste prime fasi si ottiene una pasta color cioccolato dall’odore dolce dal quale si ricava il burro che nella forma grezza viene detto ammassato in pani. Il burro di karité viene ottenuto tramite un processo di spremitura a freddo, dal quale si ricava uno composto dal colore chiaro, usato per tradizione dalle donne africane per rendere la pelle più lucente ed elastica. Utilizzato anche in cucina, il burro di karité è impiegato come olio da massaggio e come cicatrizzante.

Proprietà del burro di karité e benefici per la pelle

Il burro di karité è caratterizzato dall’alta percentuale di sostanze insaponificabili che vanno dal 2,5 al 15% a seconda della provenienza della pianta. I contenuti di queste sostanze sono alcoli terpenici, come il karitene, dalle proprietà protettive ed emollienti.

Ha una potente azione idratante, nutriente e preventiva della desquamazione della pelle e grazie alla presenza della vitamina C, di cui è ricco, migliora l’elasticità della pelle.

L’elevata componente di trigliceridi, tra cui lo stearico e l’oleico, agiscono sulla pelle idratandola in profondità e rigenerando la barriera cutanea. I fitosteroli invece costituiscono un prezioso ingrediente naturale per combattere la formazione delle rughe e mantenere la pelle del viso e del corpo giovane ed elastica. Il burro di karité contiene anche tocoferoli come la vitamina E, che agiscono come antiossidanti naturali contrastando la formazione di radicali liberi e combattendo lo stress ossidativo.

In quali prodotti è solitamente usato

Il burro di karité è utilizzato soprattutto per le pelli secche o irritate, ma indicato anche in caso di dermatiti, eritemi solari, ustioni e screpolature mentre la sua frazione insaponificabile lo rende un componente ideale per la formulazione di prodotti antirughe e nei cosmetici anti-età.

Il burro di karité nelle creme idratanti viso e corpo MJ

Il burro di karité è uno dei principi attivi alla base della composizione della crema idratante per il viso Visage MJ e della crema corpo Mousse pour le Corps MJ.

MJ: L'INNOVAZIONE NELLA BELLEZZA

La ricerca scientifica per la collezione MJ nel contribuire a rallentare l'invecchiamento della pelle con risultati tangibili.

CURA DELLA PELLE


La salute della pelle è di vitale importanza per la prevenzione e la protezione da agenti patogeni esterni in quanto...

I PRINCIPI ATTIVI MJ


I principi attivi MJ sono selezionati tra i migliori fornitori per garantire al prodotto una qualità eccezionale...

SEGRETI PER UNA PELLE PERFETTA

Un diario di consigli e segreti utili per nutrire la pelle correttamente e mantenerla in perfetta salute e più luminosa ad ogni età.

La routine di bellezza per una pelle perfetta

Scopri

Il blog della bellezza