Hai già provato i prodotti MJ? Scoprili qui
5 aprile 2018 | Prodotto VS Prodotto

Cura della pelle del corpo: crema e olio a confronto

Cura della pelle del corpo crema e olio a confronto
Idratare la pelle in profondità è indispensabile per ripristinare il film idrolipidico dopo la doccia o dopo l’esposizione solare, ma anche per rimediare allo stress provocato dallo sfregamento dei vestiti, specialmente durante l’inverno, quando l’aria fredda e secca accentua i danni da attrito. Vediamo ora quale tipologia di prodotti idratanti per il corpo è meglio scegliere per la propria pelle.

 

Tutti i prodotti idratanti per il viso e per il corpo agiscono sullo strato più superficiale della pelle, ovvero lo strato corneo, costituito da cellule morte che formano una sorta di involucro protettivo contro le aggressioni esterne. Lo strato corneo funge anche da barriera per il mantenimento delle molecole d’acqua grazie al NFM, Natural Moisturizing Factor (fattore naturale d’idratazione), impedendo l’evaporazione dell’acqua presente nella pelle. In altre parole, i cosmetici idratanti hanno la funzione di mantenere in equilibrio il film idrolipidico che protegge la cute; ma allora qual è la reale differenza tra i prodotti idratanti presenti in commercio? Per esempio, se si deve scegliere tra una crema e un olio per il corpo, quale sarà il corretto approccio per acquistare il cosmetico più indicato per la nostra pelle?

 

Crema idratante corpo: come funziona

Ogni giorno la nostra pelle è messa alla prova da agenti stressanti come il freddo o l’inquinamento che la disidratano, affaticandola e predisponendola a inestetismi, invecchiamento cutaneo precoce e irritazioni. Anche l’utilizzo di detergenti troppo aggressivi o l’esposizione prolungata della pelle a getti d’acqua troppo calda, indeboliscono e seccano la cute. Ecco perché ogni giorno la pelle del corpo necessita del supporto di un buon idratante per far fronte a tutti questi stress, ma non sempre si ha il tempo di massaggiare i prodotti fino a completo assorbimento. In realtà però, non tutti i prodotti idratanti sono uguali: le buone creme per il corpo agiscono abbastanza rapidamente perché le formulazioni che le caratterizzano sono in genere costituite da un’alta percentuale d’acqua e da principi attivi che favoriscono sia l’assorbimento sia il mantenimento delle molecole di H2O negli strati superficiali della cute, come antiossidanti ideali per la pelle ed estratti naturali. In questo senso, è stato riscontrato il potere altamente idratante e anti-age delle cellule staminali vegetali che, stimolando la rigenerazione cellulare, agiscono sulla pelle in due direzioni: prima di tutto agevolano l’assorbimento di principi attivi e acqua dei prodotti cosmetici; in secondo luogo combattono l’invecchiamento cutaneo ottimizzando il turnover cellulare dei tessuti cutanei.

 

Come si applica la crema corpo idratante

La crema corpo è dunque tendenzialmente caratterizzata da formulazioni leggere e non troppo ricche, ideali per chi tende ad avere la pelle mista o grassa e per chi non ha problemi di disidratazione. Inoltre, se si conduce uno stile di vita frenetico, ma non si vuole rinunciare alla cura della pelle, la crema corpo è il prodotto più agevole da utilizzare dopo la doccia mattutina, senza perdere tempo in massaggi per l’applicazione.

La crema corpo va applicata soprattutto nelle zone più soggette a secchezza come gambe, braccia e glutei. Sul collo e sul decolleté è invece consigliabile applicare prodotti per la cura della pelle del viso, dato che la cute di queste aree è più delicata e sottile, oltre che maggiormente esposta agli agenti stressanti esterni. Infine, anche i piedi hanno bisogno di idratazione, ma spesso richiedono l’apporto di sostanze apposite per quella tipologia di cute, come la camomilla e la lavanda.

Si applica sulla pelle asciutta subito dopo la doccia, o sulla pelle bagnata per potenziare l’effetto idratante, ma a discapito della velocità di assorbimento. Tendenzialmente, non è il caso di abbondare: è sufficiente una noce di prodotto per ogni arto, preventivamente scaldata nei palmi della mano, mentre per il busto varia da prodotto a prodotto e da persona a persona.

 

Come agisce l’olio per il corpo e per quali tipologie di pelle è consigliato

Gli oli per il corpo sono costituiti prevalentemente da sostanze grasse e sono caratterizzate da un lento assorbimento; pertanto, devono essere necessariamente usati nella giusta quantità per non lasciare la pelle unta. Richiedono massaggi prolungati per consentire la penetrazione nel derma delle sostanze nutritive, in grado di svolgere la loro azione ricostituente e idratante. L’escamotage per evitare questo piccolo inconveniente è quello di applicare l’olio dopo la doccia, sulla pelle ancora umida, in modo da creare un’emulsione di facile assorbimento. Le formulazioni degli oli risultano indicate per chi ha la pelle molto secca, disidratata, ma anche per chi necessita di maggior protezione, per esempio se si praticano sport acquatici. In generale, l’alto contenuto di sostanze nutrienti e idratanti degli oli può portare la pelle a divenire eccessivamente lucida e unta, in particolare in estate o se si ha la pelle mista o grassa, per l’effetto rebound. La scelta dei prodotti idratanti deve partire quindi anche da un’attenta analisi del proprio derma tenendo conto anche di come la nostra cute reagisce alla stagionalità del clima.

Ricapitolando: le creme hanno una texture più leggera data dal mix tra componenti lipidiche e da una buona percentuale di acqua, mentre l’olio – per la sua prevalenza di sostanze grasse – è assorbito più lentamente e può lasciare la pelle untuosa. Pertanto, l’olio è consigliato a chi ha la pelle disidratata o nei casi in cui si necessita di un trattamento fortemente idratante, come per esempio dopo l’esposizione solare prolungata.