Hai già provato i prodotti MJ? Scoprili qui
6 febbraio 2018 | Skincare

Cura della pelle mista: cos’è e come comportarsi per mantenerla in salute

Cura della pelle mista
Individuare il tipo di pelle che si possiede non è così semplice come si può pensare: capita spesso di scambiare la pelle mista per pelle grassa. Quest’ultima in realtà è molto più rara della prima, ma scopriamo qualcosa in più sulla pelle mista.

 

La pelle, ovvero l’organo più esteso del nostro corpo, può essere genericamente classificata in tre categorie:

  • pelle secca;
  • pelle grassa;
  • pelle mista.

Oggi vogliamo parlare proprio di quest’ultima: come riconoscerla e come trattarla? La risposta a questa domanda non è poi così difficile.

La pelle mista è una tipologia di pelle che presenta sia le caratteristiche della pelle secca che quelle di quella grassa. Queste peculiarità si concentrano su zone differenti del viso, normalmente a presentare un eccesso di sebo è la zona che comprende la fronte, il naso (zona T) e, a volte, il mento. La zona del contorno occhi, i bordi del viso e le guance, al contrario, presentano caratteristiche ricollegabili alla pelle secca.

Come riconoscere la pelle mista

Per essere in grado di prendersi cura della pelle in modo corretto è necessario saper individuare il proprio tipo di pelle per poter agire di conseguenza.

Si possiede una pelle mista quando si riscontrano i seguenti problemi:

  • Zona a T lucida e unta: in questo caso la zona della fronte-naso-mento (che ha la forma di una T) si presenta lucida, leggermente unta e con una grana irregolare. Nella zona T le ghiandole sebacee producono una quantità di sebo molto abbondante e questo causa un ristagno e spesso un’occlusione dei pori con possibile formazione, appunto, di comedoni (punti bianchi e neri).
  • Mancanza di elasticità della pelle: spesso chi possiede la pelle mista utilizza prodotti cosmetici per la pelle grassa che la rendono leggermente arida. Questo non fa bene alla cute perché se da un lato il seboè più presente, dall’altro anche l’acqua viene eliminata favorendo così un principio di disidratazione.
  • Pori dilatati e punti neri: tra gli inestetismi della pelle mista ci sono anche i punti neri e i pori dilatati. I pori dilatati di solito accompagnano le zone con una sovrapproduzione di sebo mentre i punti neri possono essere il sintomo della possibile comparsa di brufoli nelle zone più soggette del viso.
  • Macchie della pelle: chi possiede la pelle mista è particolarmente soggetta alla comparsa di macchie perché ha, di norma, una pelle più sensibile.

Come prendersi cura della pelle mista

Come per ogni tipo di pelle, anche la pelle mista va trattata con particolare cura. Ecco quale dovrebbe essere la beauty routine delle donne con questo tipo di cute.

Come prima cosa è bene togliere il trucco con un latte detergente fluido o un gel, oppure un’acqua struccante. Poi bisogna detergere il viso con un detergente con un INCI ad azione lenitiva e non schiumogeno. All’inizio, per aprire i pori, bisogna utilizzare acqua leggermente calda e per l’ultimo risciacquo acqua leggermente più fredda per richiudere i pori.
A questo punto il viso va idratato attraverso l’utilizzo di una crema o fluido dalla texture leggera; a volte sulle zone secche è necessario applicare un prodotto più corposo, che contenga anche oli e burri vegetali non occlusivi. Assolutamente da evitare sono i prodotti contenenti siliconi, paraffina e vaselina. I migliori principi attivi per la pelle mista sono: l’olio di argan, l’olio di jojoba, l’olio di ribes e l’olio di vinaccioli.

Cause e rimedi naturali

La pelle mista si manifesta a causa di diversi fattori, che possono essere:

  • ormonali;
  • alimentari;
  • conseguenza di un certo stile di vita;
  • conseguenza dell’utilizzo di prodotti a base di siliconi e petrolati.

In questi casi è molto importante riequilibrare la salute della pelle anche seguendo una dieta sana. L’alimentazione deve essere infatti povera di grassi animali, zuccheri raffinati, fritti e ricca di frutta e verdura. Anche la frutta secca, specie le mandorle, è ottima per chi ha la pelle mista.

Inoltre è sempre opportuno bere tanta acqua per disintossicare l’organismo e mantenere idratate le zone aride.

Nel caso ci si volesse cimentare con prodotti fai-da-te, lo yogurt bianco steso è un ottima soluzione come anche  i decotti di bardana che aiutano a regolarizzare la secrezione sebacea.